Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Perchè le PMI devono essere sui social?

Nell’ultimo anno anche nel mondo delle Micro e delle Piccole imprese italiane si è iniziato a parlare di social network con insistenza. Esse sono sempre più consapevoli dei benefici che i social possono portare, soprattutto a livello di visibilità e di brand awareness.

Chiunque sul web è in grado di trovare informazioni utili sulla sua ricerca. Siano essi video, immagini o commenti. Gli utenti attivi sul web sono molti di più di qualche anno fa, e la loro expertise è migliorata. Si cercano pareri personali ed esperienze per cercare di capire se ci si possa fidare o meno di un prodotto o di un servizio. Solitamente si cercano i consigli di chi quel prodotto lo ha già acquistato o di chi ha usufruito di un determinato servizio. Tutto questo, molto spesso, avviene senza che l’azienda ne sia al corrente. Da questo aspetto è necessario partire per capire come le PMI possono intervenire sul web e soprattutto sui social, per utilizzare questi mezzi a loro vantaggioSocial Network e web marketing fondamentali per le PMI

Oltre ad una maggiore visibilità del marchio, gli altri vantaggi derivanti dall’utilizzo dei social media sono un incremento del traffico al sito web aziendale, un aiuto per la creazione di nuove relazione commerciali, un migliore posizionamento SEO, l’acquisizione di nuovi contatti, un supporto alla vendita di prodotti e servizi, ed infine, una riduzione degli investimenti nella pubblicità tradizionale.

Tuttavia, nonostante le PMI abbiano capito il potenziale web e social, queste attività non sono radicate nelle imprese italiane. Uno studio condotto dall’ Università IULM di Milano afferma, infatti, che solo il 10% delle aziende usa in modo sistemico i social ed il 35% delle medie imprese ha puntato su almeno un canale digitale.

Il potenziale delle nostre PMI è elevatissimo. Conduzione familiare e legame con il territorio costituiscono un terreno fertilissimo per costruire identità on-line forti. Gli imprenditori, nella maggioranza dei casi, possiedono una serie di relazioni consolidata da tempo, questo consente loro di fare rete con clienti e fornitori e con le altre imprese territoriali. La prima community va, quindi, ricercata all’interno della zona geografica di appartenenza della propria azienda.

Sviluppate un piano di digital marketingEssere social significa non lasciare in mano agli altri la propria brand reputation. Significa sfruttare le opportunità che i social offrono per creare relazioni con gli utenti. Per fare questo, è necessario passare definitivamente alla cultura digitale, senza sottovalutare i cambiamenti che avranno luogo sui processi interni all’impresa. Sarà fondamentale costruire un piano di lavoro, i cui frutti cominceranno a vedersi sul medio-lungo termine.

Per ottenere tutti i vantaggi che le attività di web e social marketing possono dare, è necessario, come appena detto, avere un piano di lavoro, o meglio un piano strategico, attraverso il quale programmare l’attività di marketing digitale. Tuttavia, un altro dei grandi problemi delle PMI italiane è la mancanza di competenze per creare piani di questa tipologia. Per questo motivo, si rende necessario affidarsi a società di digital marketing, come BUZZola, che offre i suoi servizi a tutte le PMI, soprattutto, a quelle presenti nel triangolo BergamoMilanoBrescia.

Fonte: i-dome

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.