Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Bergamo Wi-Fi Free

Anche a Bergamo ora è possibile navigare liberamente, direttamente dal proprio dispositivo smartphone.

L’iniziativa è del 2011, e si aggiunge a quelle di altre città Italiane, come ad esempio Milano, che hanno messo a disposizione dei propri cittadini zone della città con accesso a internet completamente gratuito.

Free WiFi anche a Bergamo

Come detto il progetto nasce del 2011 da una collaborazione tra il Comune di Bergamo, Fondazione Bergamo nella storia e Fondazione Famiglia Legler, incontrando il progetto “Biblio-Less” già avviato dall’Assessorato per l’innovazione tecnologica del comune di Bergamo, per fornire punti di accesso WI-FI free nelle principali biblioteche della città.

L’ Oasi Wi-fi, così come viene definita nel sito web del progetto, comprende alcune delle zone turistiche più importanti del capoluogo orobico. Piazza Vecchia, Piazza Mercato delle Scarpe e il Chiostro di San Francesco, tutte e tre in Città Alta. Palazzo Frizzoni, Piazza Vittorio Veneto, Parco Suardi, Urban Center ubicato di fronte alla stazione, la GAMeC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea), il Lazzaretto e lo spazio Polaresco, in Città Bassa. A questi si devono aggiungere le biblioteche Caversazzi e Tiraboschi e le zone della Circostrizione 1 e 2.

Per usufruire del servizio è necessario iscriversi all’interno del portale Bergamowifi.it. Una volta completata la procedura di iscrizione, si otterrà la password di accesso per navigare liberamente.

Il progetto è di grande interesse, e permetterà a Bergamo di compiere un passo avanti nei servizi offerti ai cittadini ed ai turisti. Per completare l’opera è necessario, tuttavia, risolvere alcuni problemi che sono emersi in questo primo anno di attivazione del progetto. Il più importante è che pochissime persone in città conoscono la possibilità di connettersi ad internet liberamente. Il progetto non è stato pubblicizzato e comunicato, né attraverso la normale carta stampata né in rete.

I problemi non si hanno solamente dal punto di vista della comunicazione, ma secondo alcune fonti autorevoli, il segnale in alcune zone è di scarsa qualità o completamente inesistente. Infine, è possibile accedere al servizio solamente con un cellulare con SIM italiana, escludendo così gran parte dei turisti che arrivano dai paesi esteri.

La speranza è che questi difetti vengano presto corretti, e che la zona Wi-Fi venga ulteriormente incrementata, dando la possibilità a chiunque di connettersi. Cittadini e turisti potranno avere così accesso a tutte le informazioni che vorranno in qualunque punto della città essi si trovino.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.