Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Strategie digitali per il B2B

Creare contenuti di valore, rilevanti per gli utenti. Incontrare gli interessi del proprio pubblico e catturare la loro attenzione. Stimolare l’interazione con gli utenti. Fare tutto questo significa sviluppare una strategia di content curation.

Content Curation per il digital marketing B2B

La content curation è una delle attività più popolari del web, ed è sicuramente la strada da seguire per sviluppare una strategia digitale anche per le società con un business di tipo B2B.

Per sviluppare questa tipologia di strategia è fondamentale compiere alcune azioni, che ci permetteranno di incrementare il nostro giro di affari:

  1. Identificare il proprio pubblico di riferimento e gli argomenti più seguiti per il proprio settore di riferimento;
  2. Definire tematiche e argomenti da trattare. Bisogna focalizzarsi sulla qualità di ciò che viene proposto sul web. Fare questo aumenta la rilevanza dei nostri contenuti, e tutto questo porterà nuovi utenti al nostro sito web istituzionale.
  3. Definire il canale dove rendere pubblici i contenuti. Questi sono sostanzialmente tre: sito aziendale, blog e social network.
  4. Utilizzare le piattaforme di aggregazione dei contenuti online. La più famosa è Scoop.it. Queste consentono di riunire post provenienti da fonti diverse in un’unica pagina, e pubblicarla con un layot simile a quello del sito di un giornale.
  5. Diffondere contenuti di qualità. Questa, come abbiamo già anticipato, è la prima regola da tenere presente quanto si creano testi online. Contenuti originali e unici. Questo conferisce al nostro brand autorevolezza e forte visibilità.
  6. Condividere i contenuti sui social network. La maggior parte degli utenti web spende gran parte del tempo navigando nei social network. Essere presenti in questi è fondamentale per tutte le aziende.
  7. Ottimizzare il proprio sito. Significa utilizzare le tecniche SEO per migliorare la posizione nei motori di ricerca e guadagnare, così, maggiore visibilità. Come fare? Analizzando le keywords attinenti alle tematiche dei contenuti trattati nel sito o nel blog. In questo modo sarà possibile riuscire a farsi trovare nel web.

Seguendo queste linee guida è possibile anche per le Piccole e Medie imprese operanti nel B2B incrementare la portata del proprio business. Tuttavia, uno dei problemi più grandi delle PMI è la mancanza di competenze per realizzare una strategia di questo tipo. BUZZola vuole aiutarvi proprio in questo. Siamo attivi su tutto il territorio di Bergamo, aiutiamo le piccole e medie imprese a sviluppare la loro strategia digitale.

Fonte: The Vortex

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.